Con una prestazione da incorniciare, l’Adriatica Press passa d’autorità a Santa Teresa di Riva. Nel messinese la squadra  di Collavini gioca una partita sulle righe, superando 3-1 la squadra siciliana cancellando lo scivolone interno con Fasano. La sconfitta patita in casa con la squadra pugliese di Domenica scorsa è solo un ricordo, visto che Costantini e compagne in Sicilia hanno dimostrato di essere al passo con le nuove direttive del nuovo coach. Gioco e tanta voglia di dimostrare le proprie potenzialità: con questi ingredienti, la Futura Teramo scavalca in classifica la squadra messinese, guardando al derby di Sabato prossimo con maggiore ottimismo. Nel primo set  si “combatte” punto su punto con Teramo avanti 12-14. Poi qualche errore di troppo al servizio, costringe le biancorosse a recuperare, 24-18, 24-19, 24-20, 24-22, fino al 25-22 per Santa Teresa di Riva in 27 minuti. Le padroni di casa ripropongono Nielsen al rientro dopo l’infortunio, l’Adriatica Press invece, schiera in campo Monica Lestini a mezzo servizio a causa di un problema alla schiena patito in mattinata. Le biancorosse però, entrano in campo nel secondo parziale con il piglio giusto. Nel frastuono del Palabucalo, il set è un monologo teramano sempre avanti 10-15, 14-18, 16-22, 18-24, fino al 18-25 finale in 31 minuti. Sull’1-1, Teramo aggredisce la partita. Ispirato dalla propria palleggiatrice Di Diego, non a caso sarà eletta a fine gara MVP del match, l’attacco funziona a meraviglia ed in difesa si lotta su ogni pallone. Terzo set da incorniciare per la Futura, che recupera dal 4-1 iniziale, portandosi avanti 8-12, 8-14. Quando le siciliane tentano di rientrare in partita 16-18, ecco di nuovo l’allungo biancorosso 17-20, 19-23, fino al 21-25 finale in  30 minuti. Il quarto parziale si gioca in equilibrio, 8-8, 9-9. Sospinta dal pubblico di casa, Santa Teresa prova a portare la gara al tie break, ma le ragazze di Collavini, attente e precise, scappano di nuovo 18-20, 19-22, 22-23, 23-24. Le siciliane vanno al servizio per impattare, ma la battuta finisce in rete per il 23-25 finale in 31 minuti. Vince l’Adriatica Press 1-3 mandando segnali precisi al campionato ed a chi aveva storto il naso dopo il ko con Fasano. Al termine del match è festa grande in casa teramana, con Celeste Di Diego premiata come miglior giocatrice delle gara.

SANTA TERESA DI RIVA MESSINA   1   Otta 2, De LucaBossa 1, Bilardi 8, Qyuiligotti, La Bianca 7, Matrullo 9, Basile, Bonfitto, Nielsen 15, De Candia, Santoro, Bertiglia 17.

ADRIATICA PRESS FUTURA TERAMO  3  Vendramini, Ragnoli 10, Poli 12, Di Diego 3, La Brecciosa, Costantini 15, Patriarca, D’Egidio, Mazzagatti 7, Fanelli 2, Capulli, Ventura, Lestini 18. All. Collavini.

PARZIALI: 25-22; 18-25; 21-25; 23-25.